Quali sono le principali conseguenze per le imprese Italiane dell’effetto Trump?
Modifiche alle normative e alle procedure di riferimento in materia di immigrazione stanno causando sempre maggiori ostacoli ai lavoratori stranieri che vogliano lavorare negli Stati Uniti con conseguente difficoltà da parte delle aziende a gestire le inevitabili urgenze di business senza incappare in sanzioni e rischi reputazionali.

Alcuni esempi:

  • L’amministrazione Trump dà all’Agenzia di Cittadinanza e Servizi di Immigrazione (“USCIS”) l’autorità di negare richieste di visto senza necessità di fornire ulteriori giustificazioni.
  • L’amministrazione Trump annuncia l’imminente adozione di una normativa che autorizzerà l’Agenzia di Cittadinanza e Servizi di Immigrazione (“USCIS”) ad avviare procedimenti di espulsione verso coloro ai quali è stata rifiutata la richiesta di estensione del proprio status migratorio o di modifica del datore di lavoro.
  • L’amministrazione Trump applica nuovi standard ai visti E, L ed H senza adottare una formale modifica normativa.

Cosa è quindi cambiato e cosa cambierà per le aziende che inviano proprio personale in USA e come gestire con serenità questa nuova complessità?